Domani S28: day cruiser bello, belga ed elettrico Domani S28: day cruiser bello, belga ed elettrico
Nove metri di lunghezza fuori tutto per una barca che può essere allestita come day cruiser o come weekender, Domani S28 è soprattutto divertente e... Domani S28: day cruiser bello, belga ed elettrico

Nove metri di lunghezza fuori tutto per una barca che può essere allestita come day cruiser o come weekender, Domani S28 è soprattutto divertente e facile da condurre per raggiungere l’essenza delle cose, ovvero il piacere di navigare a vela 

di Niccolò Volpati

“E se domani io non potessi rivedere te…” Era quasi impossibile non cascarci. Il cantiere, ancorché belga, si chiama Domani. Da qui, alla canzone di Mina, il passo è davvero breve. Spela e Michael hanno l’aria simpatica, mi stanno aspettando in banchina a Genova per la prova. Ci siamo visti durante una di quelle giornate di Salone Nautico non ancora ingolfata di visitatori e ci siamo dati appuntamento per il mattino seguente, ma non si può dire che ci conosciamo bene. Domani S28 barchemagazine 3

E la poca confidenza mi suggerisce di evitare di lanciarmi in performance canore cercando, sicuramente con pessimi risultati, di imitare Mina cantando a squarciagola.

Meglio non divagare e concentrarsi sull’S28 che, nonostante sia una barca a vela, mi ha colpito, in primis, per il motore. È la prima cosa che si mette in moto, del resto. È un Torqeedo 2.0, ovvero un motore elettrico da 2 kW.

La rumorosità è praticamente nulla, si sente solo un sibilo che ti fa capire che è in funzione. Accendo il fonometro e in dinette i decibel sono solo 61, mentre stiamo navigando tranquillamente a 4,5 nodi. Tutto bello, ma l’autonomia? Spela mi spiega che con le due batterie AGM da 60 Ah arriva a 45 minuti.

Scegliendo la versione optional di Torqeedo, quella con una sola batteria, ma al litio, si risparmiano 25 kg di peso e, soprattutto, si naviga per due ore e quaranta minuti. Alla massima velocità il motore elettrico spinge la barca fino a 6,4 nodi, ma ovviamente l’autonomia scende sensibilmente. Tutte le informazioni sono comunque chiare dal display, quindi non si corre il rischio di rimanere senza batteria.

Domani S28 barchemagazine 3La versione standard con le due AGM è ideale per chi sceglie Domani S28 come day cruiser, mentre quella optional consente di sfruttare la barca per la crociera. E l’allestimento degli interni è conseguente perché è stato progettato per soddisfare entrambe queste esigenze. Esiste una versione più “open” e un’altra che può arrivare a ospitare fino a cinque cuccette.

Fuori dalla diga foranea del porto ci aspetta un vento leggero, ideale per testare le caratteristiche del Domani S28. Appena issiamo randa e genoa prendo in mano la barra del timone.

La sensazione è molto piacevole. Appena entra la raffica, la barca accelera. è leggera perché il peso arriva a 1.450 kg totali di cui 600 nel bulbo e questo le consente di comportarsi bene anche quando il vento è poco. Buona anche la capacità di stringere perché arriviamo tranquillamente a 30° di angolo senza che S28 si fermi.

Facile da condurre, al timone è la sensazione è quella di un giusto compromesso tra sensibilità e stabilità di rotta. Dopo un po’ di bordi di bolina, siamo troppo vicini alla costa e quindi è necessario allontanarsi nuovamente verso il largo. Puggio fino alla poppa piena e iniziamo ad andare a farfalla.

La termica che arriva dalla foce del Bisagno non è ballerina e andare a farfalla mi ha fatto tornare in mente i tempi delle scuole di vela. Il timone a barra, inoltre, consente di correggere istantaneamente la rotta, evitando strambate involontarie. Ti puoi concentrare solo sul piacere di navigare a vela a qualsiasi andatura. Chi non ama la farfalla può issare il gennaker. S28 prevede due versioni a prua, una con bompresso estraibile e una con il musone fisso sul quale montare il frullone del gennaker.Domani S28 barchemagazine 1

L’unico appunto che ho da fare sulla coperta del Domani S28 riguarda l’assenza di un puntapiedi. Se ne sente la mancanza soprattutto di bolina, anche perché lo scafo, disegnato da Bosgraaf Yacht Design, s’inclina parecchio per stingere il vento. Il design è particolare. è una barca che si fa notare, in banchina e in navigazione.

Se ne è occupato direttamente lo studio tecnico del cantiere e mi spiegano che si sono ispirati agli Aquarama di Carlo Riva. E in effetti, con quei mitici motoscafi condivide un’innata eleganza e la sensazione di essere a bordo di qualcosa di diverso dalle altre barche. Proprio come Mina “…quello che basta all’altra gente non mi darà/ nemmeno l’ombra/ della perduta felicità…”

Domani S28
Progetto: Bosgraaf Yacht Design (naval architecture) – Domani (design)
Scafo: Lunghezza fuori tutto 9,0m • lunghezza scafo 8,40m •lunghezza al galleggiamento 7,90m • baglio massimo 2,40m • pescaggio 1,80 m • dislocamento 1.450 kg • zavorra 600 kg • sup. velica randa 24 m2 • genoa 16 m2 – gennaker 42 m2
Motore: Torqeedo 2.0 – 2.000W/24V • pod saildrive • 2 batterie AGM da 60Ah • peso 50 kg
Prezzo: 71.074 €, Iva esclusa (Dicembre 2017)

DOMANI
Heidedreef 29 2970 Schilde,
Province of Antwerp
Belgium
+32 475459969
[email protected]
www.domani.today

 

  • Domani S28 barchemagazine
  • Domani S28
  • Domani S28 barchemagazine
  • Domani S28 barchemagazine