Da Neel a Leen: ora i tri francesi sono anche a motore Da Neel a Leen: ora i tri francesi sono anche a motore
Annunciata al salone di  Düsseldorf una vera rivoluzione per i cantieri di La Rochelle, alla gamma Neel a vela verrà affiancata quella a motore.... Da Neel a Leen: ora i tri francesi sono anche a motore

Annunciata al salone di  Düsseldorf una vera rivoluzione per i cantieri di La Rochelle, alla gamma Neel a vela verrà affiancata quella a motore. Si parte con il Leen 72 (nella foto di apertura) e il Leen 56. 

di Luca Sordelli

Gli scafi sono sempre tre, cambia però la propulsione. Il cantiere Neel ha annunciato oggi al Boot che a fine anno arriverà il loro primo modello non a vela, il Leen 56. Rimane la filosofia progettuale di base, il DNA è sempre quello: barche per navigare tanto e in tutti i mari. Robusti blue water cruiser. Cosa sia “a spingerli” poco importa.

I progettisti della nuova gamma sono Bernard Nivelt e Pierre Frutschi, la propulsione principale è affidata ad un motore heavy duty diesel con trasmissione in linea d’asse nello scafo centrale, mentre in quelli laterali sono alloggiati due pod ad alimentazione elettrica, assistiti da un generatore. Oltre ad aiutare in manovra svolgono anche la funzione di propulsori d’emergenza. Allo studio c’è anche una versione full-electric.

Leen 56

Leen 56

 

La piattaforma centrale sarà realizzata in vtr con il metodo dell’infusione, mentre la costruzione dei tre scafi non sarà da stampi, ma a pannelli, il collaudato sistema adottato da tempo da Neel, e ideale per strutture lunghe e strette. Non a caso le linee d’acqua sono molto particolari, con lo scafo centrale molto affilato, con volumi d’entrata ridotti al minimo per ottimizzare il comportamento in mare. Nel caso del Leen 56 il motore della versione base è un 215 cv che garantirà una velocità di crociera di circa 12 nodi, con consumi bassissimi, circa 2 litri/miglio. Il range di crociera sarà compreso tra i 12 e 15 nodi, mentre la velocità massima sarà di circa 18 nodi.

Leen 72

Il lay-out prevede al lower deck tre cabine, di cui due agli estremi dello scafo centrale, l’armatoriale in quello di sinistra, la cucina e il locale servizi (o un’eventuale cabina per il marinaio) in quello di dritta. Sul main deck il grande salone a livello col pozzetto e la pilot house a prua.

Il Leen 72 può contare su quattro cabine, ma lo schema di base rimane lo stesso (ma c’è anche ampia possibilità di personalizzazione). Da notare come motore, serbatoi, batterie e impianti siano stati concentrati a centro nave, e il più in basso possibile.

I prezzi? Si parte da 1 milione di Euro per il 56, e da 1,5 milioni per il 72. In entrambi i casi Iva esclusa.

Leen 72
Lungh. f.t. 21,9 m
Baglio massimo 8,8 m
Pescaggio 1,2 m
Dislocamento a vuoto 28 ton
Dislocamento a pieno carico 38 ton
Carburante  5.100 l
Acqua 900 l
Motore 300-500 cv
Design Nivelt and Frutschi

Leen 56
Lungh, f.t. 17  m
Baglio massimo 8,2 m
Pescaggio 0,9 m
Dislocamento a vuoto 18 ton (approx.)
Dislocamento a pieno carico 26 ton (approx.)
Carburante 3.000 l
Acqua 700 l
Motore 300-450 hp
Design Nivelt and Frutschi