Navetta 30, rivoluzione in casa Custom Line Navetta 30, rivoluzione in casa Custom Line
L’ultimo progetto del marchio di Forlì, la Navetta 30, è il primo firmato dalla coppia Filippo Salvetti e Patricia Viel. Sorprendente la quantità di... Navetta 30, rivoluzione in casa Custom Line

L’ultimo progetto del marchio di Forlì, la Navetta 30, è il primo firmato dalla coppia Filippo Salvetti e Patricia Viel. Sorprendente la quantità di volumi a disposizione. Costruzione presso il Super Yacht Yard di Ancona, presentazione ufficiale a settembre. 

Sono molte le novità, sia stilistiche che funzionali sull’ultimo modello di Custom Line. Su tutto spicca la disposizione su quattro ponti, impressionante per uno yacht da 28,43 metri di lunghezza massima per 7,3 m di baglio massimo, ma di meno di 24 di lunghezza per quanto riguarda lo scafo (il limite CE prima di diventare “nave da diporto”).

Per Navetta 30 l’obiettivo era – ha raccontato Filippo Salvetti, autore del design degli esterni – la ricerca di una classicità capace di emozionare per sempre. Un prodotto formalmente equilibrato, armonico nonostante i contenuti da nave. Lavorare sul bilanciamento tra scafo e sovrastruttura ed enfatizzare lo sviluppo orizzontale delle linee esterne è stato fondamentale per donare dinamicità e slancio a un prodotto cosi particolare e complesso.

Custom Line

La configurazione è interamente wide body, l’armatore e i suoi ospiti possono quindi godere anche del ponte principale con salone e suite armatoriale full beam, oltre che del ponte inferiore dove sono collocate le 4 cabine vip e la zona equipaggio. Dal ponte superiore, con zona pranzo e salone, si accede alla plancia integrata a pruavia. Il sundeck, infine, si allunga molto verso poppa mettendo in mostra superfici estese.

Stile e concept degli interiors nascono dalla collaborazione con lo studio Antonio Citterio Patricia Viel che ha rielaborato il concetto di marinità con una rilettura degli stilemi della tradizione navale – dal concept alle palette colore – in chiave contemporanea.

Da un lato il design classico delle linee curve dei mobili e delle cornici delle finestre, insieme con l’uso del teak, rimanda alla tradizione nautica, reinterpretata secondo i dettami dell’estetica moderna. Dall’altro lato l’introduzione di dettagli in carbonio e rivestimenti con texture customizzate in polvere al quarzo su fibra di vetro, insieme all’uso di laccature ricercate e tessili rigati in toni di blu ultramarino, aggiungono un forte dinamismo e un tocco “sporty chic”.

Il design degli interni è stato studiato in collaborazione con gli ingegneri e gli architetti che hanno progettato lo scafo della barca“, afferma l’architetto Patricia Viel, cofondatrice dello studio di architettura Antonio Citterio Patricia Viel. “Grazie all’utilizzo del BIM, il Building Information Modeling, possiamo avere un controllo perfetto di ogni volume, armonizzando al contempo il design degli interni e i progetti di illuminazione con la forma dello scafo.”

Custom Line Navetta 30 prevede una motorizzazione standard di 2 MAN I6 dalla potenza di 800 cv per raggiungere una velocità massima di 14 nodi e un’autonomia transatlantica di circa 2.150 miglia nautiche all’andatura di crociera economica di 10 nodi. Sono poi disponibili altre 2 opzioni: 2 MAN V8 da 1.000 cv (montati sulla prima unità) o 2 MAN V8 da di 1.200 cv.

Custom Line Navetta 30
PROGETTO: Filippo Salvetti, Studio di architettura Antonio Citterio Patricia Viel, Dipartimento Strategico di Prodotto, Dipartimento Engineering Ferretti.
SCAFO: Lunghezza 28,43m • Lunghezza scafo 23,98m • Larghezza 7,31m • Immersione 2,20m • Dislocamento a pieno carico 116 t • Capacità serbatoi carburante 14.500 l • Capacità serbatoi acqua 2.500 l • Materiale costruzione Vetroresina • Persone imbarcabili 20.
MOTORI: 2 x 2 MAN I6 800 cv, 2 MAN V8 da 1.000 cv, 2 MAN V8 da di 1.200 cv.

CUSTOM LINE
Via Ansaldo, 7
47120 Forlì (FC)
+39 0543 787511
www.customline-yacht.com

(Navetta 30, rivoluzione in casa Custom Line – Barchemagazine.com – Aprile 2020)