CrewWatcher “personal locator” economico CrewWatcher “personal locator” economico
Se c’è un mondo in veloce espansione è quello dei “personal locator”, nelle loro varie declinazioni. All’inizio costosi e complessi da usare, sono diventati... CrewWatcher “personal locator” economico

Se c’è un mondo in veloce espansione è quello dei “personal locator”, nelle loro varie declinazioni. All’inizio costosi e complessi da usare, sono diventati ultimamente sempre più user friendly. Permettono prima di segnalare l’eventuale caduta dell’uomo a mare, e poi di localizzarlo.

Quest’anno qui al Mets ne abbiamo visto un modello molto interessante (e che ha attirato Crewwatcher barchemagazine dameanche l’attenzione della giuria del DAME, vincendo nella sua categoria). Si chiama CrewWatcher è inglese ed è una sorta di “lifeline virtuale“. Si compone di due elementi, il trasmettitore (se ne possono avere fino a cinque) e poi il proprio device (smartphone o tablet).

Il trasmettitore si attiva automaticamente a contatto con l’acqua, oppure quando si allontana dalla barca, e immediatamente arriva la segnalazione ai device di bordo. Sui loro schermi si attiva un allarme lampeggiante e sonoro.

La reazione è molto rapida circa 3 secondi (più di quella di un AIS, da 1,5 a 15 minuti), e sullo schermo si hanno le coordinate, la distanza e l’indicazione della rotta da tenere per andare a recuperare l’uomo a mare.

Il collegamento è via bluetooth, circa 200 metri massimo, e può essere ricevuto da più device di bordo (e si si risolve quindi il problema di eventuali telefoni o tablet spenti o scarichi).

crewwatcher barchemagazine barche ispAbbordabile il prezzo: con un solo trasmettitore 90,00 Euro, con due 160,00.

Pregi: la reattività nella risposta – la facilità d’uso – le dimensioni contenute del trasmettitore – il prezzo
Difetti: range limitato d’azione – instabilità del segnale bluetooth.

Adatto per le navigazioni diurne, costiere e poco impegnative. Ha il grosso vantaggio di segnalare subito se qualcuno o qualcosa cade in mare. Perfetto quindi per animali domestici di bordo o anche per i tender.

www.crewwatcher.com