Columbus 80 metri, lo spettacolare viaggio da Napoli ad Ancona Columbus 80 metri, lo spettacolare viaggio da Napoli ad Ancona
Ve ne avevamo parlato non molto tempo fa, raccontandovi di come questo 80 metri segni l’ingresso di Palumbo Group nel modo dei mega yacht.... Columbus 80 metri, lo spettacolare viaggio da Napoli ad Ancona

Ve ne avevamo parlato non molto tempo fa, raccontandovi di come questo 80 metri segni l’ingresso di Palumbo Group nel modo dei mega yacht. Ora è arrivato il momento della sua scenografica movimentazione, lo scafo del Columbus 80m è partito questa mattina dai cantieri Palumbo Group di Napoli alla volta dei cantieri Palumbo di Ancona dove, tra circa 10 giorni, si unirà alla sovrastruttura che già lo attende.

Lo scafo in acciaio, realizzato presso il cantiere di Napoli, arriverà completo di impianti, tubature, pinne stabilizzatrici, motori, generatori, pompe e bow thruster ed è dotato di una zona equipaggio quasi ultimata. Sarà accoppiato alla sovrastruttura in alluminio, costruita ad Ancona, nel nuovo capannone appena ultimato nel cantiere marchigiano in grado di ospitare contemporaneamente due unità fino a 110 metri di lunghezza.

Columbus 80m, primo megayacht di una serie che si svilupperà su maggiori dimensioni, è uno yacht dislocante con scafo in acciaio e sovrastruttura in alluminio realizzato con un processo costruttivo inedito per navi di queste dimensioni che ha richiesto una complessa organizzazione: la costruzione è stata infatti suddivisa in più siti produttivi, ed effettuata in parallelo, invece che in serie, così da rispondere ai medesimi requisiti di qualità, ma con una notevole riduzione del time to delivery, più breve di circa 8 mesi.

Il Columbus 80m è spinto da due motori da 3.044 CV con trasmissioni in linea d’asse, installati nella parte centrale del ponte inferiore. Nella sala macchine si trovano anche i tre generatori da 300 Kw e quello supplementare da 125 Kw. Una sala dedicata, isolata acusticamente e coibentata, ospita tutti gli impianti non correlati alla propulsione, come le pompe per l’aria condizionata, i sistemi idraulici, i dissalatori.

Il cantiere ha optato per soluzioni classiche anche dal punto di vista tecnico, con una grande attenzione all’autonomia di navigazione, intesa sia come distanza percorribile (6000 miglia nautiche a velocità di crociera) sia come indipendenza dall’esterno, come dimostra l’eccezionale capacità dei serbatoi, la portata del dissalatore, gli ampi spazi riservati alla cambusa e ai locali di servizio sui diversi ponti. Il comfort di bordo è enfatizzato dalla presenza di quattro pinne stabilizzatrici da 5 mq l’una.

Columbus 80 metri – La scheda tecnica

Lunghezza fuori tutto 79,50 m
Lunghezza al galleggiamento a pieno carico 69,35 m
Baglio massimo 13,00 m
Pescaggio a pieno carico 3,50 m
Dislocamento a pieno carico 1.683 t
Gross Tonnage 2150 t
Serbatoio carburante 215.000 l
Riserva acqua dolce 34.500 l
Serbatoio acque grigie 18.800 l
Serbatoio acque nere 17.500 l
Motori 2xMTU 16V4000M63L
Potenza motori 2x2240kW @ 1800 rpm
Velocità massima 16,5 kw
Velocità di crociera 12,0 kn
Autonomia a velocità di crociera 6000 miglia nautiche
Costruttore Columbus Yachts
Modello Columbus 80m
Scafo Dislocante
Architetto Navale Hydro Tec / Columbus Yachts
Progettazione esterni Hydro Tec / Columbus Yachts
Progettazione interni Guida Design/ Columbus Yachts
Materiale scafo acciaio
Materiale sovrastruttura lega di alluminio