Amer 94 Twin, rivoluzione green Amer 94 Twin, rivoluzione green
Amer 94 Twin è una barca progettata e costruita con l’idea di innovare in una direzione più rispettosa dell’ambiente.  Due motori al posto di... Amer 94 Twin, rivoluzione green

Amer 94 Twin è una barca progettata e costruita con l’idea di innovare in una direzione più rispettosa dell’ambiente.  Due motori al posto di tre. Così si ottiene uno yacht eco-friendly, perché capace di consumare una quantità davvero contenuta di carburante

di Niccolò Volpati, foto Andrea Muscatello

 Permare presentava al Salone Nautico di Cannes del 2015 uno yacht molto particolare: Amer 94. Misurava poco meno di 24 metri di lunghezza di omologazione e poco meno di 30 fuori tutto. Cosa aveva di particolare? Tre motori Volvo Penta con trasmissioni Ips, allora i più potenti che ci fossero, accoppiati a tre propulsori da 900 cavalli ciascuno. Totale 2700 cavalli. Quasi un record.

Come i “vecchi” Lazzara Yachts in Florida, i primi a tentare installazioni multiple di pod con eliche traenti. Volvo aveva seguito tutta l’evoluzione di Amer 94. Era una sfida per il cantiere, ma anche per l’azienda svedese. Sfida vinta perché il 94 si manovrava con una semplicità disarmante.

AMER 94 TWIN

Al timone, sia in navigazione, sia in manovra, sembrava di essere a bordo di una barca di 15 o 18 metri di lunghezza. E invece si spostavano 24 metri di scafo che pesava 64 tonnellate. Ma la cosa ancor più sorprendente erano i consumi. Decisamente contenuti, perché si andava dai 230 litri/ora totali al minimo di planata, fino a poco meno di 500, sempre per tutti e tre i propulsori alla massima velocità. Fin qui è storia nota.

Si vede che al cantiere però piacciono le sfide. E più sembrano impossibili, più sono intriganti. Il nuovo obiettivo era quello di fare ancora meglio. Così è nata Amer 94 Twin.

Stessa barca, stesse linee d’acqua, ma più leggera. Infatti, al posto di tre Ips di 900 cavalli ciascuno, ce ne sono solo due da 1.000. Il dislocamento è sceso da 64 tonnellate a 60. Anche i serbatoi sono più piccoli, perché, con un motore in meno, non c’è bisogno di tantissimo carburante.

Il risultato? Incredibile. Al minimo di planata, a 1.800 giri, navigavamo a 17,7 nodi. Il consumo per entrambi i propulsori era solo di 189 litri/ora. Una coppia di fuoribordo potenti consuma di più. In pratica, Permare è riuscito a far navigare uno yacht che misura poco meno di 30 metri di lunghezza fuoritutto, con lo stesso carburante che consuma un gommone da 12 metri.

Per gli scettici basta citare il dato dei litri/miglio. Al minimo di planata, infatti, ne bastano 11. Quanti mega yacht plananti conoscete che consumano 11 litri/miglio? Aumentando la velocità, i dati non sono meno sorprendenti, anzi. A 20 nodi servono circa 230 litri/ora per un miglio ce ne vogliono sempre 11. Alla massima, addirittura, il consumo si ferma a 379 litri/ora.

E quanto è la massima? 27,1 nodi. La versione del 2015 di Amer 94 con tre Ips e 2.700 cavalli era arrivata a 27,7. Praticamente sono riusciti a mantenere le stesse performance, riducendo i consumi, il numero dei motori e il peso. Questo è l’aspetto più interessante e, a nostro giudizio, più meritevole di Amer 94 Twin.

Permare ha scelto materiali e componenti per accentuare la filosofia green di questa barca. Al posto del teak è stato usato il sughero. È più leggero, non si deteriora, non si sporca, non si scalda e fa da isolante termico. Inoltre è riciclabile al 100%.

Sul fly, la plancia e gli arredi sono stati stampati in 3D con materiali riciclati. Il legno è alleggerito, i pannelli di coibentazione della sala macchine sono di origine aerospaziale e quelli di tappezzeria sono ultraleggeri in micro minerali. Parte della resina è stampata con l’utilizzo del sottovuoto, le batterie sono al litio e i generatori a giri variabili.

Nulla è stato lasciato al caso. Il Rina ha conferito la Green Plus ad Amer 94 Twine all’apertura del Mets di Amsterdam, nel novembre scorso, Barbara Amerio ha ricevuto il premio come imbarcazione a basso impatto ambientale. Permare e Volvo hanno dimostrato che si può progettare e costruire uno yacht davvero ecologico.

Hanno fatto una cosa semplice e rivoluzionaria allo stesso tempo. Ridurre i pesi, ridurre il numero dei motori e consumare meno. Così si inquina meno.

AMER 94 TWIN
PROGETTO:
Permare per scafo e coperta e Stefano Tini per gli interni
SCAFO: Lunghezza fuori tutto 28.65m • Lunghezza scafo 23.96m • Baglio massimo 6.30m • Altezza di costruzione 2.96m • Pescaggio 1.85 m • Dislocamento 60.000 kg •  Serbatoi carburante 5000 l • Serbatoi acqua 1800 l  •  Acque grigie 400 l  • Acque nere 400 l
MOTORE: 2xD13-IPS1350 Volvo Penta • 6 cilindri in linea • Potenza 735 kW (1000 cv) • Alesaggio per corsa 131mm X158mm – Cilindrata 12.8 l • Regime di rotazione massimo 2.400 giri/minuto • Peso 2.458 kg
CERTIFICAZIONE CE: Cat. A per 20 persone
PREZZO: 6.000.000 € (versione base)

PERMARE SRL
Via del Castillo 17, Portosole
I – 18038 Sanremo (IM)
+39 0184 504050
[email protected]
www.ameryachts.it

(Amer 94 Twin, rivoluzione green – Barchemagazine.com -Febbraio 2019)

  • AMER 94 TWIN
  • AMER 94 TWIN_3D6A0113
  • AMER 94 TWIN _3D6A0167
  • AMER 94 TWIN_box
  • AMER 94 TWIN_3D6A0003