Abbiamo incontrato Patrizia Gobbi e Cesare Mastroianni di Absolute Yachts durante l’ultimo Salone di Düsseldorf, ottima occasione per farci raccontare non solo dei recenti... Absolute Yachts, due nuove navette in arrivo. E gli stabilimenti crescono…

Abbiamo incontrato Patrizia Gobbi e Cesare Mastroianni di Absolute Yachts durante l’ultimo Salone di Düsseldorf, ottima occasione per farci raccontare non solo dei recenti ampliamenti delle strutture produttive di Podenzano e dei loro numeri economici in crescita, ma anche per farci descrivere nel dettaglio come saranno le due prossime Navette in arrivo: Navetta 67 e Navetta 48.

In particolare a Cannes 2018 Absolute Yachts lancerà la Navetta 48, che andrà a posizionarsi alla base della gamma. Denominatore comune, come sempre, saranno il grande comfort, i tanti volumi e una costruzione sofisticata. Le cabine saranno tre (più quella per l’equipaggio), due i bagni. In sala macchine vedremo due IPS Volvo Penta, nel caso specifico due 600, e ancora una volta si rinnova la lunga collaborazione tra la casa svedese e quella italiana.

La Navetta 67 arriverà invece ad inizio estate 2019 e va chiudere lo spazio di mercato attualmente lasciato incustodito tra Navetta 58 e l’ultima nata, nonché ammiraglia di gamma, Navetta 73.  In questo caso le cabine sottocoperta saranno quattro, più la doppia per comandante e marinaio. I motori saranno due IPS D13.

E come vanno i numeri per Absolute Yachts? Decisamente bene, come racconta Cesare Mastroianni, in crescita, e per un totale di 80 barche realizzate nella stagione in corso, tutte già vendute.

Absolute yachts Navetta 48

Navetta 48

Si ingrandisce decisamente la struttura produttiva, sottolinea invece Patrizia Gobbi – in particolare il reparto montaggio che è anche stato modernizzato. Completamente nuovi, invece, il grande padiglione verniciatura e altri due magazzini (per l’esattezza, il terzo e il quarto) ad alta automazione.

Da notare come questi ultimi siano stati realizzati per movimentare materiali particolarmente pesanti e voluminosi e che quindi renderanno molto più snelle le lavorazioni anche intorno ai modelli Absolute più grandi.

Infine, è appena iniziata anche l’installazione della nuova macchina di taglio a controllo numerico per lavorare internamente, negli stabilimenti di Podenzano, plastica, legno e metalli leggeri.