Absolute 47 Fly, sorprendente abitabilità Absolute 47 Fly, sorprendente abitabilità
È la nuova entry level della gamma fly: ottimi i volumi interni, estremamente funzionale l’organizzazione della coperta. Molto versatile la carena dove l’abbinamento con gli... Absolute 47 Fly, sorprendente abitabilità

È la nuova entry level della gamma fly: ottimi i volumi interni, estremamente funzionale l’organizzazione della coperta. Molto versatile la carena dove l’abbinamento con gli IPS 650 di Volvo Penta si dimostra vincente

by Luca Sordelli

Spinge, spinge forte. Come sempre. Absolute anno dopo anno continua il suo processo di rinnovamento. Si ampliano gli stabilimenti di Podenzano per soddisfare le maggiori richieste di mercato verso modelli sempre più grandi, come le Navette 73 e 68.

Cambia il design, sempre più attuale e riconoscibile; si rinnova, infine, tutta la gamma, a partire dal basso. L’Absolute 47 Fly è infatti il nuovo entry-level della serie Fly e va a sostituire in listino il 45. È infatti la “barca di ingresso”, la più piccola della famiglia, quella con il compito di attirare nuovi armatori per poi nel tempo portarli verso modelli più grandi.

Non a caso questo 14 metri è qualcosa di totalmente differente dal modello precedente, il cantiere ha investito molto nella sua progettazione e nei processi produttivi dando vita al sistema Integrated Structural System. Si tratta di un processo messo a punto in molti anni di lavoro e di sperimentazioni.

Lo scafo viene realizzato in vetroresina ed è rinforzato da una griglia multidimensionale che comprende l’intera lunghezza e larghezza del fondo della carena. Tutti i pavimenti, i soffitti e le paratie in legno sono fissati alla griglia con rinforzi in fibra di vetro, dando così vita a un manufatto particolarmente solido e resistente. Personalmente sono rimasto ben impressionato dall’abitabilità e dalla funzionalità della coperta, oltre che dalla qualità di finiture e lavorazioni.

Per quanto riguarda gli spazi spicca come ora ci sia un vero e proprio secondo e grande pozzetto a prua, non più un semplice prendisole. È stata creata una grande area living con tanto di tavolino centrale e tendalino smontabile. Un piccolo miracolo, dove ogni centimetro è sfruttato al meglio, soprattutto pensando che sotto trova posto la grande cabina armatoriale. Bene anche la circolazione a bordo, i passavanti laterali sono larghi e ben protetti da tientibene robusti; e il nuovo portellone che porta alla postazione di guida è un plus significativo. 

Absolute 47 Fly

In termini di finiture si fanno notare dettagli importanti che raccontano come il cantiere stia investendo molto sull’aspetto premium. Ne sono un esempio i bocchettoni dell’aria condizionata che sono invisibili, integrati nell’arredo; oppure il vetro che elettricamente va su e giù e separa il pozzetto dalla cucina; ma anche l’attenzione all’illuminazione con l’uso di LED dimmerabili in tutte le cabine e luci pop-up nel pozzetto di prua. 

A differenza del precedente modello, il lay-out della zona notte non prevede più un rifugio a poppa per il marinaio, soluzione insolita per una barca di questa taglia. Ora ci sono tre cabine vere (prima erano due) con l’armatoriale all’estrema prua, in posizione rialzata rispetto alla linea di galleggiamento, così come accade anche sulla Navetta 48 e il letto matrimoniale orientato in diagonale. Soluzione ingegnosa ed efficace, che regala maggior superficie calpestabile e una bella luminosità grazie alle grandi finestrature laterali senza montanti.

Absolute 47 Fly

Ci sono poi, a centro barca, gli altri due locali notte, uno più piccolo con letti singoli, ed uno che per dimensioni combatte ad armi pari con quello per gli armatori (gigantesca, in particolare, la cabina armadio), ma perde il confronto in termini di luminosità. Due i bagni, uno dedicato in esclusiva all’armatoriale ed uno con accesso ai piedi della scaletta che svolge anche il ruolo di daily-toilette. In sala macchine ci sono due D6 di Volvo Penta abbinati a due IPS 650.

Absolute 47 Fly

Li ho testati in una giornata di mare calmo, in condizioni di carico notevole, liquidi al 90% e 9 persone a bordo. Qual è la migliore andatura a cui portare il 47 Fly? Come sempre accade con le barche del cantiere di Podenzano è difficile dirlo.

Absolute ha creduto sin dall’inizio alle propulsioni IPS e negli anni ha lavorato molto nell’abbinamento propulsione-carena. Il risultato è l’ottimo livello di efficienza che si nota osservando la curva dei consumi, quella del litro/miglio. Una volta superato il baratro dei 2700 giri, quello del passaggio dal dislocamento alla planata, la curva tende a calare gradualmente, risalendo solo all’ultimo, quando le manette sono ormai tutte giù.

Navigando a 22,3 nodi e 3400 giri sui 3750 a disposizione, ho ottenuto la miglior performance in termini di litri/miglio: 6,6 (cioè 148 l/h), e anche navigando al 100% dei giri, a 28,1 nodi la curva sale di poco: 7,04 (198 l/h). Allo stesso modo è intrigante la velocità di crociera economica, a 17 nodi si consumano solo 120 litri ora. Una carena decisamente versatile, quindi, all’insegna di una bella e collaudata intesa con il sistema di propulsione svedese. 

Absolute S.p.a.
Via F. Petrarca 4
Loc. I Casoni – Gariga
I-29027 Podenzano (PC) – Italy
+39 (0)523 354011

[email protected]
www.absoluteyachts.com

PROGETTO: Ufficio Tecnico Cantiere

SCAFO: Lunghezza ft 14,63m • Larghezza massima 4,52m
• Immersione 1,23m • Dislocamento 23.000 kg
• Capacità serbatoio carburante 1.600 l • Capacità serbatoio acqua 530 l

MOTORE: 2 Volvo Penta D6 IPS 650 • Potenza 353 kW/480 cv
• Numero di cilindri 6 • Alesaggio per corsa 103mm x110mm
• Cilindrata 5,5 l • Regime di rotazione massimo 3750 giri/min • Peso 645 kg

CERTIFICAZIONE CE: Categoria B – 14

PREZZO: 700.000 € prezzo base, IVA esclusa

Engine room
Il nuovo Absolute 47 Fly è spinto da una coppia di D6 di Volvo Penta, un 6 cilindri da 480 cv di potenza e 5,5 litri di cubatura, con propulsione IPS 650. Una nota di merito va sicuramente alla grande sala macchine, ampia e ben organizzata.

(Absolute 47 Fly, sorprendente abitabilità – Barchemagazine.com – Febbraio 2020)

  • Absolute-47FLY-02
  • Absolute-47FLY-20
  • Absolute-47FLY-22
  • Absolute-47FLY-14
  • Absolute-47FLY-31
  • Absolute-47FLY-26