AB Yachts 140′ AB Yachts 140′

AB Yachts 140′

BARCHE 1 maggio 2009

Nave planante, veloce, realizzata con materiali e sistemi tecnicamente avanzati. È il più grande modello della gamma che si serve della propulsione a idrogetto AB Yachts 140′

[nggallery id=397]

Architettura reale

Nave planante, veloce, realizzata con materiali e sistemi tecnicamente avanzati. È il più grande modello della gamma che si serve della propulsione a idrogetto    di Guglielmo d’Assia

Questo 41 metri è slanciato e filante, nonostante la stazza, e nel complesso la sua forma è paragonabile a quella di un motoscafo d’altura, la più idonea per le velocità elevate. Queste ultime sono anche garantite dalla presenza di tre idrogetti per i rispettivi motori Mtu di 3.650 cavalli ciascuno. La carena planante e la costruzione dello scafo e della sovrastruttura sono in sandwich Divinicell con resina vinilestere a base epossidica rinforzata, con fibre unidirezionali di kevlar. Il tutto è trattato sottovuoto. Nelle murate sono inserite delle vetrate lanceolate che ne alleggeriscono le superfici. Sulla tuga è collocato un fly con posto di pilotaggio esterno, ma la lunghezza della barca e della sovrastruttura lo rendono quasi invisibile, tanto più che il roll-bar è molto basso e profilato. La coperta di prora, fatto salvo lo spazio per le manovre, è occupata da un ridotto in cui trovano riparo il prendisole e un soggiorno in piena libertà. Anche sul ponte aperto di poppa si trova un soggiorno, che rimane parzialmente riparato dal vento di corsa da due ali che prolungano le pareti della tuga. Per coerenza la timoneria, che occupa l’intera larghezza della sovrastruttura frontale dietro il parabrezza avvolgente, è disposta quasi come quella di un aereo di linea ed è divisa, mediante una paratia con porte ai lati, dalla retrostante sala da pranzo. Questa è parzialmente isolata dal soggiorno, posto più a poppavia, mediante un armadio-vetrina che occupa la parte centrale della tuga. Anche la zona living è molto aperta e l’area bar è in gran parte circondata e delimitata da un banco con piani d’appoggio. Le cabine per armatore, ospiti ed equipaggio, le varie sale da bagno, i locali di servizio e la cucina si trovano tutti sul ponte inferiore. La grande stanza del proprietario è più a poppa, a ridosso della paratia coibentata della sala macchine. Lo spogliatoio-guardaroba e una parte della sala da bagno costituiscono un’ulteriore intercapedine fra quella sezione e la camera da letto. L’appartamento è a tutto baglio e il letto matrimoniale è posto per chiglia al centro della stanza. Un corridoio centrale disimpegna questa cabina e tutte quelle degli ospiti con accesso da una scala elicoidale che sale nella tuga sul ponte di coperta. Una sola cabina ospiti ha il letto matrimoniale mentre le altre hanno letti gemelli. Naturalmente ognuna ha la propria sala da bagno. Completamente indipendenti, nelle sezioni prodiere, ci sono la cucina, le tre cabine dell’equipaggio e i loro servizi. Per l’arredamento dell’intera nave si è fatto largo ricorso al legno. I soffitti sono a doghe rivestite di tessuto. Naturalmente le essenze dei legni, le pelli e le stoffe sono lasciate alla scelta dei committenti che hanno la possibilità di concordare preventivamente anche lo stile degli ambienti. Particolare attenzione è stata posta nella strutturazione della sala macchine dove sono stati raggruppati intorno ai tre motori e ai relativi impianti idrogetto tutti gli apparati ausiliari, gli antincendio e quelli di esaurimento sentine. Lo spazio utile è notevole dato che tutti i serbatoi sono strutturali. Ampio e dotato è anche il garage per il tender a poppa estrema.

AB Yachts Srl 54100 Massa, tel. 0585 253497, fax 0585 251650, @[email protected] www.abyachts.com

Progetto Ufficio tecnico del cantiere

Scafo Lunghezza f.t. m 42 • larghezza m 8 • immersione m 1,20 • cabine 5 + 3 • bagni 6 + 3 • persone imbarcabili 20 • riserva combustibile lt 20.000 • riserva acqua lt 4.000 • peso a vuoto kg 145.000 • peso a pieno carico kg 165.000 • rapporto peso/potenza imbarcata 14,86 kg/cv • velocità massima a 1/3 del carico 49 nodi (41 con i motori meno potenti) • velocità di crociera 43 nodi (36 con i motori meno potenti) • autonomia a regime di crociera 650 mn Motori Tre turbodiesel Mtu • mod. 16V 4000 M90 • 4 tempi • iniezione diretta • alesaggio x corsa mm 165 x 190 • cilindrata 65.000 cc • potenza cv 3.650 (2.720 kW) • regime 2.100 giri/m • peso a secco kg 8.905 • rapporto peso/potenza 2,44 kg/cv • invertitori-riduttori ZF • tre idrogetti Mjp oppure Rolls Royce-KaMeWa • a richiesta possono essere imbarcati due turbodiesel Mtu di 2.400 cv ciascuno e la propulsione resta invariata Alcune dotazioni standard Due generatori Koheler da 50 kW • autopilota • ecoscandaglio log • gps/plotter • 2 manette elettroniche • pannelli elettronici lcd per controllo motori • pannello elettronico lcd per controllo allarmi e servizi generali • radar • vhf • àncora mod. Poseidonia kg 170 • m 125 catena • elica prora idraulica 25 cv • salpancora • passerella elettroidraulica • cime ormeggio con bozza e catena • cuscini prendisole a prora e a poppa • estintori portatili in ogni locale • 16 giubbotti salvagente • 10 parabordi • salvagente anulare con cima galleggiante Omologazione Rina

 (Maggio 2009)